ODG PRESENTATO IL 18 MAGGIO 2015 E SOTTOSCRITTO DA CITTA’ PERSONE, PD, SEL E IDV

Ordine del giorno:
Misure di sostegno per le categorie più deboli e le famiglie con minor reddito

Il Consiglio Comunale

Considerato:
che le misure proposte per la T.A.R.I. 2015, pur restando mediamente al di sotto dei livelli 2013, provocano un modesto aumento (fino a 5 euro annui) sulle unità abitative di non rilevanti dimensioni;
che il progressivo inasprimento della pressione fiscale locale, compensativo della riduzione dei trasferimenti Statali e Regionali per l’esercizio delle funzioni assegnate ai comuni, richiede una maggiore attenzione verso le famiglie economicamente più deboli al fine di evitare che gli incrementi fiscali provochino un aggravamento delle condizioni di bisogno;
che nei periodi di difficoltà economica è essenziale alimentare meccanismi redistributivi, espressione dei valori solidaristici consolidati nella Carta Costituzionale (artt.2,31,53, Cost), nonché mantenere integra la capacità di spesa indispensabile per assicurare il finanziamento degli investimenti e la corretta  produzione dei servizi pubblici strumentali ad assicurare i diritti riconosciuti dall’ordinamento della Repubblica;

Impegna

La giunta, nell’ambito della manovra di bilancio ed avvalendosi delle strutture tecniche, ad elaborare e proporre al Consiglio misure idonee:
a- ad ampliare la fascia di contribuenti esenti dall’addizionale comunale all’IRPEF;
b- ad introdurre misure di riduzione della TARI da applicare in ragione di un valore ISEE fino al doppio di quello previsto per l’esenzione integrale;
c- a perseguire il mantenimento delle risorse finanziarie destinate al funzionamento dei servizi pubblici prevalentemente diretti alle fasce di popolazione più debole (anziani, minori), al contrasto delle discriminazioni e al sostegno attivo alle politiche di genere, alle azioni di contrasto della povertà e alla promozione di opportunità per i giovani e le famiglie

Monza, 18 maggio 2015